La voglia di partecipare tutti insieme nonostante la giornata piovosa non è mancata: sabato 18 maggio si è svolta la 34ª edizione della camminata non competitiva per la raccolta fondi a favore della casa alpina di Bessen Haut.

Fortunatamente durante la gara la pioggia ha dato tregua ai 240 iscritti – numero purtroppo inferiore alla media delle passate edizioni –, che hanno corso o camminato in un percorso di sette chilometri tra Vaie e Sant’Antonino.

L’edizione di quest’anno è stata anche l’occasione per festeggiare i 60 anni di attività della casa alpina intitolata a Giovanni XXIII.

Dopo la messa, celebrata da don Sergio Blandino, e le iscrizioni, la gara di solidarietà è partita in via Torino, all’altezza della chiesa; al termine, i partecipanti hanno potuto rifocillarsi con l’immancabile “fusilli party”, grazie al gruppo alpini di Sant’Antonino.

Il momento delle premiazioni è stato poi presentato da Marco Bruno, presidente del consiglio direttivo della casa alpina, a cui hanno partecipato la sindaca Susanna Preacco, il vicesindaco Rocco Franco e il sindaco di Chiusa di San Michele Fabrizio Borgesa.

Articolo completo su La Valsusa del 23 maggio.

Andrea Diatribe 

© Riproduzione riservata