Dobbiamo impedire che la coscienza dei fedeli in difficoltà per quanto riguarda il loro matrimonio si chiuda ad un cammino di Grazia, lo ha ricordato Papa Francesco in occasione dell’anno giudiziaria del tribunale della Rota romana.

Un pensiero ripreso nell’invito per l’inaugurazione del tribunale ecclesiastico interdiocesano piemontese che si terrà nella mattinata del prossimo 23 febbraio a Villa Lascaris di Pianezza.

Dopo la preghiera aprirà i lavori mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e Moderatore del tribunale ecclesiastico.

L’illustrazione del lavoro svolto dal tribunale nel corso del 2018 sarà tenuta da don Ettore Signorile, vicario giudiziale del Tribunale interdiocesano piemontese, a cui seguirà una relazione di mons. Adolfo Sambon, vicario giudiziale del tribunale regionale del Triveneto su “Interazione tra criteri ispiratori del processo brevio, sevizio di consulenza e processo ordinario”.

© Riproduzione riservata