La festa patronale di San Giorgio Martire per il secondo anno consecutivo è condizionata dall’emergenza Covid 19.

A distanza di un anno siamo ancora soggetti alle limitazioni e quindi con l’impossibilità ad organizzare eventi e manifestazioni.

Si svolgeranno regolarmente invece i due momenti religiosi, sia pure nel pieno rispetto delle prescrizioni relative all’emergenza sanitari. Non ci sarà la processione del santo patrono San Giorgio.

Articolo completo su La Valsusa del 22 aprile.

Luca Giai

© Riproduzione riservata