SAN GIORIO – Il mondo dell’associazionismo sangioriese perde uno dei suoi pilastri.

Se ne andato nella tarda serata di mercoledì 28 agosto a 77 anni lo storico presidente della Pro Loco Renzo Durandetto. Una vera icona del mondo del volontariato sangioriese.

Renzo Durandetto è sempre stato in prima fila nell’organizzazione della festa patronale di San Giorio. È stato una delle anime della costituzione della Pafam, l’acronimo che univa tutte le associazioni cittadine (polisportiva, alpini, folkloristico, avis e musica) negli anni 70 e 80 per l’organizzazione delle feste.

Da quel nucleo nacque poi nel 1989 la Pro Loco di San Giorio e Renzo, oltre ovviamente ad esserne uno dei soci fondatori, fu il principale artefice di quel successo.

Di lì è partita la grande avventura della Pro Loco che negli anni è cresciuta sino a diventare un riferimento per le altre Pro Loco del circondario.

Ma Renzo è stato anche lo storico regista della festa al castello, la Soppressione del Feudatario.

É stato il fondatore dell’allora Gruppo di ballo del Gruppo Folkloristico.

É stato una delle colonne della Compagnia teatrale La Malva.

É stato uno dei primi volontari per la valorizzazione della Cappella del Conte.

Ha contribuito alla fondazione della Corale del Gruppo Folk.

Tutto senza cercare mai la ribalta, senza protagonismi, ma con l’unico obiettivo di lavorare per il paese che amava.

E San Giorio ora lo piange e gli dice Grazie.

Luca Giai

© Riproduzione riservata