Sangano è stato uno dei primi comuni della zona ad aver conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

Nel 2021, infatti, si ricorderà il centenario del trasferimento della salma del Milite Ignoto da Aquileia a Roma, dove fu definitivamente sepolta all’interno del Vittoriano, il gigantesco e controverso monumento che sovrasta Piazza Venezia.

Il corpo irriconoscibile del soldato ora sepolto all’Altare della Patria fu scelto da una madre che perse il figlio durante la Grande Guerra e divenne da allora il simbolo di tutti i Caduti italiani.

La richiesta ci è arrivata formalmente dal generale di corpo d’armata in congedo Luigi Chiapperini che vive nel nostro comune e che è presidente nazionale dell’associazione Lagunari Truppe Anfibie — spiega il sindaco del paese, Alessandro Merletti, nipote di un generale degli Alpini che combatté nella prima guerra mondiale —. Anche l’Anci ha sensibilizzato i sindaci in tal senso, in modo che le celebrazioni del prossimo IV novembre ricordino con ancora maggior forza l’importanza di questo anniversario”.

Il conferimento della cittadinanza onoraria è stato votato all’unanimità dal Consiglio comunale nell’ultima seduta, svoltasi giovedì 12 novembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata