Da tre casi positivi al Coronavirus a 29 in un solo giorno.

È questo il triste balzo che ha visto per protagonista Sangano, secondo gli ultimi dati resi noti nella mattinata di mercoledì 29 aprile dall’Unità di crisi della Regione.

“È un dato che speravamo di non vedere, ma che in qualche modo ci aspettavamo — spiega il sindaco di Sangano, Alessandro Merletti — Lunedì 27, infatti, l’Asl To3 ha provveduto a fare i tamponi a tutti gli ospiti e agli operatori della rsa ‘Aldo Maritano’, dopo che un ospite era risultato positivo con sintomi (l’uomo era stato immediatamente trasferito in ospedale e ricoverato in un reparto Covid). Come Comune stiamo cercando di capirci qualcosa in più, insieme con la direzione della rsa, ma dalle prime informazioni trapelate pare che gli anziani non stiano manifestando sintomi”.

Sangano si avvicina così pericolosamente al numero di contagiati registrato a Giaveno (38, il più alto in tutta la Val Sangone), città che ha però più del quadruplo degli abitanti.

© Riproduzione riservata