“L’Ecocentro deve essere proprio l’ultima spiaggia, perché quasi tutto ciò di cui vogliamo disfarci può vivere una seconda o anche una terza e quarta vita”.

È questo il pensiero “ecosostenibile” della sanganese Claudia Andruetto che, da un paio di anni, a cadenze più o meno regolari, mette fuori da casa sua, in via Coletto, oggetti usati che possono essere liberamente presi da chiunque. L’ultima volta è accaduto sabato 29 agosto.

Claudia Andruetto

Claudia Andruetto

Servizio su La Valsusa del 3 settembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata