Cento anni, compiuti mercoledì 22 dicembre, per Evasio Capra, santantoninese, impegnato nella vita sociale e associativa del paese.

Poeta, scrittore, pittore – è stato anche tra i collaboratori del nostro giornale e della rivista annuale Raccontavalsusa – è anche stato un amico di lunga data di Mario Celso, fondatore della Irem (Industria Raddrizzatori Elettromeccanici).

Evasio è nipote di Paolo Dequarti, scomparso nel 1982, il fondatore della Magnadyne, azienda produttrice di apparecchi radio, accumulatori elettrici e apparecchi frigoriferi, in cui Evasio ha lavorato per diversi anni.

Nato a Pomaro Monferrato, Capra vive a Sant’Antonino dal 1946 e fin da subito ha messo le radici in questo paese e nella valle. Scrittore di poesie, Evasio ha contribuito a portare questa forma d’arte nelle radio libere valsusine, in particolare nelle trasmissioni serali di quella che un tempo era Radio Valsusa, una delle prime emittenti libere a trasmettere tra queste montagne.

A fare gli auguri a Evasio Capra anche la sindaca di Sant’Antonino, Susanna Preacco che si è congratulata per l’importante.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata