SAUZE D’OULX. Proseguono le misure straordinarie per contrastare l’emergenza del Coronavirus e nella giornata di giovedì 19 marzo, dal Comune riferiscono che, “il Sindaco Mauro Meneguzzi, in base al diritto all’informazione riconosciuto dall’articolo 21 della Costituzione Italiana e, più di recente, dalla sentenza della Corte Costituzionale n 420 del 7/12/1994, ha divulgato la notizia pervenuta dall’ASL To 3 che informa di sei casi complessivamente di positività sul territorio di Sauze d’Oulx“. 

Proseguono intanto le iniziative mirate al rispetto della raccomandazione “Io resto a Casa”. 

In questi giorni sono state prese importanti misure, a partire dal servizio di spesa a domicilio per tutta la cittadinanza presente a Sauze d’Oulx attivato dal Comune di Sauze d’Oulx in collaborazione con la Pubblica Assistenza ed il Gruppo di Protezione Civile. 

Da sabato 21 marzo, l’ecocentro verrà chiuso sino a data da destinarsi, così come è chiuso al pubblico l’Ufficio del Turismo, con le operatrici che rimangono a disposizione all’indirizzo mail info.sauze@turismotorino.org oppure  telefonicamente per informazioni turistiche al numero 0122858009 tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 ad esclusione di sabato 21 e domenica 22 marzo.

Il consigliere delegato alla Protezione Civile e alla Polizia municipale Davide Allemand illustra le altre azioni in essere: “In questi giorni grazie ad un impegno straordinario della Polizia Municipale, stiamo intensificando i controlli su tutto il paese mirati sempre alla raccomandazione di restare a casa ed uscire solamente per comprovata necessità. Dalla giornata di giovedì 19 marzo abbiamo iniziato anche l’opera di pulizia e disinfezione delle strade del capoluogo e delle frazioni. Dalla giornata di oggi, venerdì 20 marzo, sono sospesi i parcheggi a pagamento e da lunedì 23 marzo la Ztl sarà attiva solo più il sabato e la domenica. Inoltre con l’assessore Giorgio Giordana continuiamo a percorrere il paese con il megafono invitando la cittadinanza tutta a restare a casa e di non uscire. È l’unico modo che abbiamo per tutelarci tutti assieme. Solo così potremo vincere l’emergenza. Purtroppo non tutti lo hanno capito e dobbiamo continuare a ripeterlo”.  

 

© Riproduzione riservata