Torna la “Sagra della Patata” a Sauze d’Oulx domenica 19 settembre. Dopo un anno di cambiamento forzato, si torna alla tradizione. Infatti lo scorso anno, sempre a causa dell’emergenza Covid in tutta Italia vennero annullate le sagre autunnali, ma a Sauze d’Oulx era andata in scena comunque, per due weekend consecutivi, l’esposizione “Naturalmente buoni” al fine di valorizzare ugualmente le produzioni tipiche di Sauze d’Oulx: patate, toma, erbe officinali, aglio. Quest’anno si torna all’antico come conferma il sindaco Mauro Meneguzzi: “Lo scorso anno, per ragioni legate all’emergenza sanitaria in essere non fu possibile, come in tutti gli altri Comuni, organizzare la nostra tradizionale “Sagra della Patata” che da sempre richiama un gran numero di visitatori. Ma per venire comunque incontro ai nostri produttori che, come al solito, avevano lavorato bene ed avevano scorte di ottimo prodotto, ci eravamo inventati due giornate di esposizione e vendita di prodotti tipici a km 0. In questo modo eravamo riusciti a dare una mano ai nostri produttori e al contempo avevamo permesso agli acquirenti di venire ad acquistare i nostri prodotti tipici. Fu comunque un successo che premiò il grande lavoro fatto dai nostri produttori locali. Quest’anno, grazie soprattutto all’impegno della Pubblica Assistenza, che ringraziamo di tutto cuore, e al sostegno del Consorzio Turistico Fortur, abbiamo deciso di tornare invece all’antico, a riproporre la nostra tradizionale “Sagra della Patata”. Ma lo andiamo a fare con altre interessanti novità”.

Il sindaco Mauro Meneguzzi entra nel dettaglio della nuova proposta: “Sempre per ragioni di sicurezza non abbiamo potuto allestire la tensostruttura al parco giochi e quindi non abbiamo a disposizione lo spazio dove solitamente gli Alpini e la Pubblica Assistenza cucinavano e servivano i menù a base di patate. La novità della sagra è appunto quella gastronomica, con il coinvolgimento dei ristoratori locali sull’esempio, che si è rivelato vincente, della sagra dei Gofri. Ecco allora che la “Sagra della Patata” avrà nuovamente il suo menù tipico, ma itinerante tra i locali di Sauze d’Oulx che ringraziamo per aver aderito a questa nuova iniziativa”.

Vediamo allora nel dettaglio il programma di domenica 19 settembre con la “Sagra della Patata” e Mercatino dei produttori locali.

Il menù itinerante prevede il via da piazza Assietta, dove al gazebo della Pubblica Assistenza verrà rilasciato il buono per il percorso enogastronomico con in aggiunta la bottiglietta d’acqua, il calice per il vino ed il dolce che sarà la crostatina preparata dalle pasticcerie “Gally” e “Valsesia”. Prima tappa al ristorante ”Assietta” con le tartiflette; al ristorante “Famelica” patata ripiena al formaggio; al ristorante “Sugo’s” gnocco al sugo o bava; al ristorante “Da Salvo” purea patate viola e arrosto; al ristorante “Casa Mia Below”chiacchiere”. Per quanto riguarda il vino si potrà degustare presso il bar “N46”, il bar “Seggiovia” ed il bar “Lampione”.

Per partecipare alla sagra, come da normativa vigente occorre essere in possesso del Green Pass.

Per info e prevendite ci si può rivolgere all’Ufficio del Turismo di viale Genevris.

I prezzi: il menù adulti in prevendita all’Ufficio del Turismo è fissato a 20 euro che diventano 22 euro il giorno della sagra in piazza Assietta presso il gazebo della Pubblica Assistenza, mentre il menù bimbi (costituito da gnocchi, crostatina ed acqua) è fissato a 10 euro fino ai 10 anni computi. Novità di quest’anno la possibilità di pagare anche attraverso il circuito Satispay.

La “Sagra della Patata” poi avrà l’intrattenimento musicale offerto dalla Banda Musicale Alta Valle Susa.

© Riproduzione riservata