È il campione olimpico Piero Gros il protagonista del secondo affresco d’antan nelle pensiline di servizio del trasporto pubblico locale.

Nel mese di aprile è stata realizzata la prima opera per la pensilina di viale Genevris.

In quel caso soggetto individuato è stato quello dell’immagine d’epoca della veccia corriera rossa, opera del famoso artista torinese Felice Vellan, che è anche l’autore del celebre affresco dell’Alpino sulla facciata del rifugio Ciao Pais.

Adesso il bis alla fermata di Jouvenceaux. A sponsorizzare l’intervento è stato l’Associazione “Amici di Jouvenceaux” ed il soggetto da riprodurre è stato quella partenza della gara di Innsbruck del 1976 quando il campione di Jouvenceaux vinse la storica medaglia d’oro olimpica. Anche in questo caso, come per viale Genevris, l’affresco è stato dipinto magistralmente dall’artista Johnny Quence.

Con questi due interventi oggi a Sauze d’Oulx prendere il bus diventa un tuffo nell’arte.

La soddisfazione dell’amministrazione comunale nelle parole dell’assessore al Turismo Giorgio Giordana: “Quando nei mesi scorsi Alessandro Perron Cabus di ABC Group ci aveva illustrato la sua idea di riqualificare una pensilina della fermata del bus con dipinto artistico, subito l’avevamo accolta con grande favore. E dal mese di aprile la pensilina di viale Genevris è così stata arricchita da questa corriera rossa, grazie all’intervento finanziato da ABC Group. Visto il successo dell’iniziativa gli Amici di Jouvenceaux hanno poi espresso l’intenzione di replicare l’idea presso la loro pensilina. Ed ovviamente la scelta è caduta sull’enfant du pays Piero Gros, con quella storica immagine della sua partenza per conquistare l’oro olimpico in slalom a Innsbruck nel 1976. Come Amministrazione Comunale ringraziamo quindi gli “Amici di Jouvenceaux” per questo nuovo dono artistico alla nostra stazione turistica”.

© Riproduzione riservata