L’edizione 2021 di Era meglio quando, dialoghi on line che interrogano il passato e il futuro per leggere il presente, si chiude parlando di scuola.

In collaborazione con La Voce e il Tempo, l’Ufficio per la Pastorale della cultura e il Servizio per l’Apostolato digitale, con uno sguardo rivolto in particolare alla grande assente dal dibattito sulla didattica oggi, l’università,

Mercoledì, 24 febbraio alle ore 21.00
sul canale YouTube e, in contemporanea, sulla pagina Facebook di Villa Lascaris
“Era meglio quando… si studiava sui banchi?”

 

Don Gian Luca Carrega, direttore della Pastorale della Cultura, e Alberto Riccadonna, direttore de La Voce e il Tempo, in un dialogo con don Luca Peyron, responsabile dell’Apostolato digitale, affronteranno le luci e le ombre delle nuove modalità di fare scuola oggi, in tempo di pandemia.

Se in ogni momento di crisi si aprono nuove opportunità, cosa emerge in tema di istruzione, apprendimento, digital divide e, in fondo, del nostro rapporto con la tecnologia?

In un discorso che travalica i confini della scuola e dell’università per esplorare come il rapporto con questi nuovi strumenti influenzi il nostro quotidiano, la comprensione dei fenomeni e, in ultima istanza, anche i rapporti umani – che sono sempre analogici-,  “Era meglio quando… si studiava sui banchi?” apre nuovi scenari e punti di vista, e suggerisce la necessità di una revisione profonda del nostro modo, da una parte, di “fare la scuola” e, dall’altro, di guardare con occhi diversi ed equilibrati la rivoluzione digitale che stiamo vivendo.

A causa delle restrizioni imposte dalla pandemia di COVID-19, “Era meglio quando… si studiava sui banchi?” si svolgerà esclusivamente online.

© Riproduzione riservata