Sulla pista “Standard” i primi campioni italiani dell’Esercito sono della Tridentina

Sestriere, 6 marzo 2018. I primi caporalmaggiori Stephan Miribung e Marta Benzoni del Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” si sono aggiudicati questa mattina a Sestriere il titolo di “Campione italiano dell’Esercito” nella specialità dello slalom gigante.

Sempre in giornata, sulla pista “Loris” di Pragelato, si è disputata una gara di sci di fondo (15 km maschile e 10 km femminile) valevole per l’assegnazione dei Trofei dell’Amicizia ed Interforze che ha visto, in campo maschile, il dominio degli atleti del Centro Addestramento Alpino capaci di salire su tutti e tre i gradini del podio con il caporalmaggiore capo scelto Fabio Pasini, il primo caporalmaggiore Enrico Nizzi ed il caporalmaggiore Mikael Abram.

In campo femminile le atlete del Centro Addestrramento Alpino si sono dovute invece arrendere all’agente della Polizia di Stato Giulia Stuerz, capace di tagliare il traguardo davanti al caporale Ilenia Defrancesco e al primo caporalmaggiore Alice Canclini.

Da Pragelato è partita anche la prima giornata di gare per i 26 plotoni in lotta per aggiudicarsi, venerdì sera, i Trofei Buffa ed International Federation of Mountain Soldiers, terminata nel pomeriggio dopo una marcia scialpinistica di circa 20 km di sviluppo ed un dislivello complessivo (positivo e negativo) di oltre 2000 metri intervallato da prove di tiro con l’arma in dotazione, movimento a cronometro e di ricerca di travolti da valanga.

Competizione, addestramento e tutela dell’ambiente

Sestriere 05 marzo 2018 – A partire dal 05 e fino a al 10 marzo, nelle aree dell’Alta Val di Susa, si svolgono i Campionati sciistici delle Truppe Alpine. Competizioni che vedono la presenza di 1500 militari. Alcune delle diverse competizioni in programma vedranno anche l’impiego di aree addestrative locali tra cui il poligono occasionale sito nel comune di Pragelato. Da anni la Difesa, nello svolgimento delle sue attività addestrative, pone in essere accorgimenti volti alla salvaguardia ambientale. In occasione dei CaSTA, il Comando Truppe Alpine, ha adottato interventi normativi ed operativi, attraverso procedure ed interventi di protezione e tutela dell’area interessata da tiri di precisione presso il poligono occasionale che viene utilizzato dal personale militare in questa occasione operativa. Per redigere disciplinari d’uso e monitorare l’impatto ambientale delle attività tattiche dei militari. Il Comando Truppe Alpine si è dotato di uno specifico assetto composto da un ingegnere ambientale supportato da altri esperti. La presenza di esperti a supporto delle attività tattico-addestrative sottolinea l’approccio di attenzione ambientale perseguito dalla Difesa.

Cesana torinese: i CaSTA in ricordo dei Caduti

Cesana, Casta 2018: il ricordo dei Caduti

Cesana, Casta 2018: il ricordo dei Caduti

Cesana torinese. Martedì 6 marzo i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine, che vedono impegnati sul territorio dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea oltre 1500 soldati provenienti da 11 Nazioni, hanno reso omaggio ai Caduti con la deposizione di una corona presso il monumento agli Alpini a Cesana Torinese.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Comandante delle Truppe Alpine, Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, e del referente per lo Sport dell’Associazione Nazionale Alpini, Giorgio Sanzoni, che sono stati accolti dal Sindaco di Cesana Torinese, Lorenzo Colomb. 

Con loro autorità civili e militari, Carabinieri, Polizia Municipale e le delegazioni Ana Val Susa e Gruppo Ana di Cesana Torinese.

 

© Riproduzione riservata