SESTRIERE. Il Giro d’Italia ridisegna in corsa la penultima, attesissima, tappa, la Alba-Sestriere in programma sabato 24 ottobre. “Una decisione – fanno sapere dal colle – maturata dalla direzione della corsa a seguito del ritiro da parte delle autorità francesi delle autorizzazioni concesse per lo sconfinamento oltralpe per ragioni legate alla sicurezza sanitaria. Diventa così operativo il piano B previsto originariamente in caso di maltempo per questa versione della Alba-Sestriere di 181 km. Una tappa di alta montagna che per Sestriere si trasforma in una grande opportunità sportiva e mediatica data la triplice passerella. Già perché i corridori attraverseranno una prima volta Sestriere salendo dalla Val Chisone, poi scenderanno lungo la SR23 sino a Cesana Torinese e percorreranno la SP215 verso la Valle Argentera attraversando Sauze di Cesana e Grangesises per poi salire nuovamente a Sestriere ma questa volta dal versante dell’Alta Valle di Susa. Un percorso che ripeteranno due volte (pari a 50 Km) e che culminerà con il traguardo ai 2035 metri d’altitudine del Colle del Sestriere. Traguardo che deciderà la maglia rosa del Giro d’Italia 2020“.

In montagna – spiega il sindaco di Sestriere Gianni Poncetsiamo abituati a repentini cambi di programma dettati dal meteo. Questa volta la variazione è legata a motivi diversi ma il risultato non cambia, anzi, dal punto di vista mediatico aumenta la visibilità di Sestriere e delle nostre montagne olimpiche. Appena ci è stata ufficializzata la notizia abbiamo subito attivato la nostra cabina di regia che da mesi lavora a questo evento. L’opzione B era già prevista, si tratta solo di mettere in moto i meccanismi per attuarla. Comporterà uno sforzo aggiuntivo da parte di tutti: chiediamo la massima collaborazione da parte di tutti gli appassionati e degli abitanti del territorio affinché vengano rispettate le indicazioni sulla viabilità fornite dalle autorità preposte ed anche il rispetto delle norme in vigore in tema di emergenza sanitaria. Con la novità di questo anello in quota il percorso sul nostro territorio si estende consentendo di riflesso un maggiore distanziamento. Invitiamo tutti ad evitare assembramenti. Vogliamo che questa tappa speciale, sotto tutti i punti di vista, del Giro d’Italia venga ricordata nel tempo come un grande evento e sono sicuro che sarà così”.

SESTRIERE DEDICA UN MONUMENTO A FAUSTO COPPI – In attesa dell’arrivo del Giro d’Italia sabato mattina alle 11.30, dopo il taglio del nastro della nuova sede dell’ufficio del Turismo ATL di Sestriere, il Comune inaugura la scultura in acciaio inox, posizionata su una grande roccia, dedicata al “Campionissimo” Fausto Coppi. Realizzata dall’artista internazionale Maurizio Perron, l’opera si trova accanto alla fontana dell’obelisco napoleonico.

OPEN VILLAGE E QUARTIER TAPPA – Il pubblico potrà accedere all’Open Village, dedicato agli sponsor del Giro d’Italia, che sarà allestito da Piazzale Maestri a Piazzale Kandahar di fronte alle piste da sci di Sestriere. I posteggi dedicati al pubblico saranno indicati da appositi cartelli e dal personale addetto alla gestione della viabilità. Si raccomanda la dovuta attenzione al rispetto delle norme anti-Covid19.

© Riproduzione riservata