Come ogni anno, la prima settimana di ottobre è dedicata alla “Settimana Mondiale per l’Allattamento”. Il tema di quest’anno è “L’allattamento si prende cura del pianeta” e pone al centro le correlazioni tra allattamento e salute planetaria.

Per l’edizione 2020 – a causa delle regole imposte dall’emergenza Covid – non è stato possibile organizzare eventi diretti sul territorio, ma l’Asl To3 ha scelto comunque di esserci, anche se on line, realizzando sette brevi video sull’allattamento al seno che verranno pubblicati nei prossimi giorni sul sito istituzionale e sulla pagina Facebook dell’azienda sanitaria. Sette “pillole” per aiutare le mamme che devono allattare, con l’obiettivo di fornire più informazioni e aumentarne la consapevolezza.

L’Oms e l’Unicef raccomandano l’avvio precoce dell’allattamento entro la prima ora di vita o comunque prima possibile, l’allattamento esclusivo per i primi sei mesi di vita, l’allattamento protratto fino ai due anni e oltre, con l’introduzione a sei mesi di alimenti complementari, solidi, sicuri e adeguati dal punto di vista nutrizionale.

Allattare al seno è sicuramente una delle migliori scelte di salute che i genitori possono fare, rappresenta uno dei migliori investimenti ai fini della salvaguardia della vita dei bambini e dello sviluppo sanitario, sociale ed economico tanto degli individui quanto delle comunità: non significa solo nutrire il corpo, ma anche la mente, il cuore e gli affetti. I primi 1000 giorni di vita, dalla gravidanza ai 2 anni di età, rappresentano una fantastica opportunità che cambia la vita.

In questo periodo complesso dal punto di vista sanitario ed epidemiologico, è stato possibile realizzare iniziative, seppur on line, grazie all’entusiasmo, alla professionalità e alla collaborazione degli operatori dei diversi dipartimenti coinvolti nella prevenzione e nella promozione alla salute delle donne.

© Riproduzione riservata