Giaveno Piscina
Giaveno

Si annunciano tempi lunghissimi per la riapertura della piscina di Giaveno

Una cosa è certa. La piscina di Giaveno per il momento non riapre. Nessuno è in grado di dire se e quando la struttura potrà tornare attiva nonostante le richieste della popolazione e la raccolta di firme per sollecitare la soluzione di una vicenda intricata che vede protagonisti la creditrice Unione dei Comuni Montani Valsangone, la debitrice cooperativa torinese ESL che ha in gestione la piscina di via Don Pogolotto dal 2013 ed il comune di Giaveno, con inevitabile coinvolgimento di avvocati da ambo le parti.

La riunione aperta al pubblico, tenutasi a Villa Favorita il 28 settembre, ha visto attorno ad un tavolo tutti questi attori ma è servita essenzialmente per fare un riassunto delle “puntate precedenti” di una vicenda “esplosa” con la chiusura per Covid a cui si è infine aggiunto, nella scorsa estate, l’ultimo stop del servizio per insostenibilità economica; con la riapertura delle scuole, ha detto il sindaco Carlo Giacone, “si sperava in uno sforzo per garantire la ripresa delle attività”, ma l’incontro presso la sede dell’Unione non ha fatto balenare il benché minimo spiraglio.

Servizio su La Valsusa del 6 ottobre.

Riccardo Salomoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.