Dopo Rosta e Castiglione Torinese lo Smart Q, il dispositivo che permette di gestire l’accesso dei cittadini agli uffici comunali nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento, approda anche nel Comune di Buttigliera dove è stato installato lunedì 22 giugno.

A donare il sistema acustico-luminoso autoalimentato per la gestione delle code (in pratica un piccolo semaforo) è la Sirena, azienda con sede a Rosta. Il dispositivo fornisce un’indicazione a chi si trova in attesa sulla possibilità di entrare o meno nel locale, considerando il numero di persone che sono presenti all’interno ed è regolato tramite controllo a distanza, con la possibilità di rilevare il volume di affluenza.

Due gli impianti installati: uno nell’ufficio anagrafe (particolarmente contingentato nell’orario di apertura del mercoledì pomeriggio) e nell’ufficio tributi, che vede in questi giorni il formarsi di numerose code date le scadenze di pagamento di IMU e TARI.

Il sistema di segnalazione è installato su una pedana dotata anche di un porta dispenser per il gel necessario per la sanificazione delle mani, dotato di un cartello con le buone prassi da seguire per ridurre le possibilità di contagio.

All’installazione erano presenti il sindaco di Buttigliera Alfredo Cimarella e il vicesindaco Laura Saccenti.

Servizio su La Valsusa del 25 giugno.

© Riproduzione riservata