Francesco Torre, l’avvocato segusino scalatore dell’Everest, ce l’ha fatta ancora una volta.

Infatti, il legale-superatleta martedì 18 settembre, in Sicilia, ha stabilito il nuovo record dell’impegnativa prova di Full Distance Triathlon. Torre, infatti, accompagnato da un valido team composto da Carlo Perreca, Alessandro Carcano, Massimo Salso e Antonio Mastropaolo, in mattinata, tuffandosi da Torre Faro, frazione di Messina, ha attraversato a nuoto il famoso lo stretto in un’ora e tre minuti, poi, dopo essere rientrato in Sicilia dalla costa calabra in barca, è saltato sulla bici ed ha percorso qualcosa come 100 km in circa cinque ore, fino a Linguaglossa, Catania,  dove alle 17 ha preso ad attaccare, di corsa, i 40 km circa di salita che portano al cratere centrale dell’Etna, dove è giunto all’una e quindici di mercoledì 19, otto ore di fatiche inenarrabili, quasi tutte al buio.

Articolo completo su La Valsusa del 20 settembre.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata