È salito per 20 volte e sceso per 19 dal Colle Braida, su e giù in sella alla sua bici da corsa per un totale di 13 ore e 18 minuti, 273 chilometri e 8.980 metri di dislivello positivo, più dell’altezza dell’Everest.

Non a caso lo chiamano Everesting, la sfida che da un po’ di tempo attrae i ciclisti a ripetere una salita fino a raggiungere in dislivello la quota della vetta più alta del mondo.

E questo è stato l’Everesting di Lorenzo Micca, 22 anni, di Giaveno, portacolori del team Boscaro Racing e una passione per le due ruote che lo ha contagiato da bambino.

Lorenzo ha scelto la salita di casa per affrontare, e portare a termine, domenica 19 luglio, la sua prova, iniziata all’alba delle 6.30 e terminata alle 23.30.

Servizio su La Valsusa del 23 luglio.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata