SUSA- Ieri, giovedì 2, ha preso ufficialmente il via la 53ma Castagna d’Oro, il Festival internazionale del Folklore, organizzato come sempre dalla Pro Susa del presidente Salvatore Sabato.

Alle 17, in piazza del Sole, il tradizionale saluto delle autorità, con il sindaco Sandro Plano e le assessore Antonita Fonzo ed Erika Liuzzo, con lo scambio di doni tra la città, la Pro Susa ed i gruppi folkloristici partecipanti, che sono il Gruppo Coro e Danza di Villa de Leganes, Spagna, il gruppo Colors of Transcarpathia, di Uzhgorod, Ucraina, il gruppo della Società Culturale Artistica Stanko Paunovic, di Pancevo, Serbia, ed il gruppo folkloristico Miromagnum, di Mormanno, Calabria, provincia di Cosenza.

Presentati da Massimo Chianello, le ragazze ucraine e i danzatori calabresi hanno aperto e chiuso la breve anteprima del Festival.

L’appuntamento è fissato per sabato sera, 4 agosto, dall 21, in piazza d’Armi per il grande spettacolo gratuito dal vivo della Castagna d’Oro.

Domenica 5, gran fiale con la messa in Cattedrale delle 10.30, ed al termine, sfilata dei gruppi per le vie di Susa.

Intanto, da oggi, venerdì 3, sempre in piazza d’Armi, dalle 19 alle 24, c’è lo Street Food, che proseguirà anche sabato 4 dalle 11 alle 24.

Dettagli, orari ed altri appuntamenti su “La Valsusa”, in edicola da giovedì 2 agosto.

Nelle foto, il gruppo calabrese, quello ucraino, Massimo Chianello con Salvatore Sabato e i rappresentanti di tutti i gruppi folkloristici partecipanti.

© Riproduzione riservata