Domenica 23 maggio, alle 12,30, ha fatto tappa a Susa la biciclettata su e giù per la Valle organizzata dal movimento No Tav.

Nella città di Adelaide si sarebbe dovuto svolgere un incontro aperto al pubblico, nel quale il locale comitato anti Tav avrebbe informato la popolazione sul destino dell’autoporto di Traduerivi, ma l’amministrazione non ha concesso l’utilizzo della piazza del Sole per non ostacolare il lavoro dei commercianti.

Così i No Tav hanno affisso un comunicato dove accusano il Comune, tra le altre cose, di voler nascondere la verità sull’opera.

Sul ponte anche uno striscione che riportava lo slogan: “Da Salbertrand a Susa, l’amianto TAVvelena”.

I ciclisti No Tav si sono poi diretti al presidio di San Giuliano per un pranzo condiviso.

Servizio sul numero de La Valsusa del 27 maggio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata