Non è certo un momento caratterizzato dalla felicità, parlando di residenze per gli anziani, che in tutta Italia sono nell’occhio del ciclone a causa del famigerato virus Covid -19.

Per fortuna, in mezzo a tanti drammi, si segnala ancora e sempre qualche bella eccezione. È il caso della residenza San Giacomo, situata nell’omonima regione, al fondo di via Montello, al confine con regione Braide, e gestita dalla società Villa Cora Srl, diretta da Graziella Muscatello.

Si tratta proprio di un’isola felice, visto che la situazione, è decisamente sotto controllo e gli ospiti godono di ottima assistenza e buona salute, a fronte degli accadimenti tragici di cui si legge sui giornali e si discute in televisione.

E proprio tra le mura del San Giacomo, giovedì scorso 23 aprile, a testimonianza di quanto appena affermato, si è svolta una bellissima festa per un ragguardevole compleanno. Infatti, al termine del pranzo, in un clima davvero gioioso e soprattutto sereno, la direttrice Muscatello ha richiamato l’attenzione di tutti e poi ha fatto introdurre in tavola una torta altamente spettacolare, prearata appositamente dalla cucina della residenza, per festeggiare tutti insieme, ospiti e personale, la vivacissima signora Amelia Chiabrera che ha così avuto modo di soffiare sulla candelina posta a traguardo del suo secolo di vita.

Una donna davvero eccezionale, la signora Amelia. Nata nel 1920 a Terzo, sulle sponde della Bormida, in provincia di Alessandria, dopo essersi sposata piuttosto giovane, a soli vent’anni, un tempo quasi una consuetudine che oggi si è quasi del tutto perduta, si era trasferita a Torino con il consorte.

Servizio su La Valsusa del 30 aprile.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata