Susa

Susa, il Centro per l’Impiego cambierà di nuovo indirizzo

Nel parlare corrente, per molti è ancora “l’ufficio di collocamento”, ovvero il nome utilizzato dal dopoguerra, e precisamente dal ‘49, sotto la competenza diretta del Ministero del Lavoro.

Ma le riforme avviate dalla metà degli anni 90, in particolare nel ’97, hanno portato all’istituzione degli attuali Centri per l’impiego, gestiti dapprima da amministrazioni provinciali e Città metropolitane, ed ora per la quasi totalità, dalle Regioni stesse, per il tramite di enti strumentali (come, nel caso del Piemonte, Agenzia Piemonte Lavoro).

Non è stato per i CPI, in questi anni, solo un cambio del nome, ma un graduale sviluppo, tramite altri importanti provvedimenti a livello legislativo, delle azioni e delle professionalità degli operatori in funzione dei cambiamenti del mercato del lavoro, che APL ha particolarmente stimolato ultimamente con un forte potenziamento degli organici e il miglioramento (o spostamento) dalle precedenti sedi.

E anche quella presente nella città di Adelaide seguirà questa strada, con uno spostamento di poche centinaia di metri, ancora una volta, così com’era avvenuto nel precedente passaggio, nel 2004, da piazza Savoia all’attuale sede di via Martiri della Libertà 6; infatti verranno utilizzati, una volta risistemati e adibiti all’uso, i locali dell’ex scuola elementare di corso Trieste 17.

Servizio su La Valsusa del 5 maggio.

Pier Francesco Sacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.