Interessante novità all’ospedale cittadino di corso Inghilterra: nei prossimi giorni, infatti, sarà rimosso il macchinario della Tac (tomografia assiale computerizzata) in uso da anni, e verrà installata una nuova diagnostica, questa volta veramente all’avanguardia.

Questa sostituzione, che comporterà anche alcuni interventi e lavori di muratura, si svolgerà nel tempo di circa due settimane.

La direzione dell’Asl To 3 ha stabilito di effettuare questa operazione di ammodernamento, visto soprattutto il ruolo e la posizione strategica, al centro della valle, del presidio segusino, per dare la possibilità di gestire in totale sicurezza l’elevato flusso di pazienti, che caratterizza il periodo invernale (un fenomeno legato sia al momento di picco influenzale ancora in corso, sia all’elevato numero di pazienti che fanno riferimento all’ospedale di Susa per problemi di natura traumatica, legati alla stagione sciistica).

In attesa che i lavori vengano terminati, entrerà in funzione un nuovo macchinario, costituito da un’unità mobile di diagnostica Tac.

Il camion che conterrà il macchinario troverà spazio nel parcheggio interno dell’ospedale, in modo da essere facilmente raggiungibile da chiunque.

L’obiettivo dell’azienda sanitaria è quello di garantire il pieno funzionamento delle attività di emergenza-urgenza, così come le attività ordinarie dell’ospedale, senza creare alcun disagio all’utenza.

In questo modo sarà possibile, infatti, effettuare tutti gli esami Tac necessari, sia per i pazienti ricoverati in reparto o al Pronto Soccorso, sia per i pazienti esterni, direttamente a Susa, senza dover organizzare trasferimenti verso altri presidi dell’Asl To3, come Rivoli.

La Tac mobile sarà a disposizione del pubblico e dei pazienti fino alla piena funzionalità della nuova Tac, installata nel più breve tempo possibile all’interno del presidio segusino.

© Riproduzione riservata