La settimana dal 23 al 27 settembre è una settimana speciale per l’Istituto Enzo Ferrari, in particolare per i nuovi studenti delle classi prime.

Gli oltre 130 ragazzi dei sei indirizzi di studio stanno trascorrendo a turni una “due giorni in Ferrari” alla Casa Alpina Giovanni XXIII di Bessen Haut, Sestriere.

Grazie ad una convenzione che lega l’istituto scolastico a Bessen Haut, i ragazzi e i loro professori stanno vivendo una bellissima opportunità di vita in comune di conoscenza tra loro, visto che arrivano da svariate scuole medie della valle, e di socializzazione.

Non c’è nulla di più importante del rapporto di rispetto che si deve instaurare tra i ragazzi, e tra i ragazzi e i loro docenti. Una due giorni insieme consentirà di tornare a scuola più felici e consapevoli del bellissimo percorso che si farà all’Enzo Ferrari.

Inoltre Bessen per il Ferrari non è una convenzione, ma un’amicizia decennale.

Moltissimi del Ferrari, professori e non, sono stati almeno una volta alla Casa Alpina con le loro famiglie, da piccoli, con gli scout.

“È bello, importante e di estremo valore riconoscere alla Valle di Susa i suoi valori più rari. La Casa Alpina Giovanni XXIII è uno dei pilastri che hanno segnato la storia dei valsusini, a partire da don Oreste Cantore, il suo fondatore, per arrivare ai numerosissimi volontari che hanno regalato tempo, conoscenza e passione alla casa, come Gino, Gigi Barba, Rosina, Vito, Anna Grande, Rosalba, Guido, Elisabetta e decine ancora. Un grazie a Marco Bruno per la disponibilità e la perfetta organizzazione”, ha commentato la dirigente scolastica Anna Giaccone, un’alta valsusina che è cresciuta nello spirito di Bessen.

© Riproduzione riservata