È chiaro il messaggio lanciato dal direttore artistico dell’emittente, Walter Rivetti, attraverso facebook: “Il 5 maggio è una data importantissima! Ei fu siccome immobile? No, perché Susa Onda Radio si è mossa parecchio, in questi primi quarant’anni di vita”.

E infatti la nota emittente segusina, con sede nei piccoli locali di piazzetta Rana 2, ha spento ieri la candelina della sua quarta decade.

Certamente, la radio caratterizzata dal simbolo del grillo parlante è un importante pezzo di storia di Susa e della Valle. Fondata proprio nella data “napoleonica” del 1980, e partorita dalla fertile mente del compianto don Valter Mori, un sacerdote dai mille talenti, circondato da un discreto gruppo di volontari entusiasti e desiderosi di dare vita ad una radio libera assolutamente locale, si potrebbe definirla senza tema di sbagliare come una radio davvero comunitaria. Nata quasi subito sotto forma di associazione.

Servizio su La Valsusa del 7 maggio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata