L’Amministrazione Comunale di Susa lancia una grande mobilitazione della valle per il suo Ospedale.

La Città di Susa dà il via all’operazione “Un aiuto per l’ospedale di Susa e della sua Valle

L’Amministrazione Comunale segusina parte con una grande mobilitazione per affrontare l’emergenza Coronavirus coinvolgendo Istituzioni, associazioni, attività produttive, cittadini di tutta la Valle di Susa e facendo un appello di grande unità per aiutare l’ospedale di Susa e della sua Valle in questo momento di grande emergenza.

La raccolta fondi per il potenziamento dei servizi sanitari dell’Ospedale di Susa ha come obiettivo la dotazione di dispositivi di ventilazione meccanica e sarà possibile inviando un bonifico ai seguenti dati bancari:

Conto Banca Intesa Sanpaolo agenzia di Susa

INTESTAZIONE: COMUNE DI SUSA

Iban: IT 74 F 03069 31060100000300092

CAUSALE: Un aiuto per l’ospedale di Susa

 

Oppure C.C Postale nr 31015100

 

Per fronteggiare l’epidemia da coronavirus, l’Asl To3 ha allestito in tutti i suoi principali presidi ospedalieri dei reparti attrezzati specificamente per gestire i sintomi dei pazienti colpiti dal virus.

Anche presso l’ospedale di Susa è stato creato un reparto dedicato composto da 16 posti letto, tutti occupati.

L’ospedale di Susa è dotato attualmente di soli due letti antishock predisposti per fornire assistenza respiratoria, che oggi si dimostrano insufficienti per gestire i numeri di questa epidemia che ha messo in difficoltà i sistemi sanitari di tutti i Paesi.

Per far fronte all’emergenza sanitaria e potenziare i servizi erogati nnel nosocomio cittadino e l’attività svolta con grande professionalità, dedizione e umanità da parte dei medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari coinvolti in questa epidemia che non ha precedenti nella storia delle nostra Repubblica, la Città di Susa, in collaborazione con le associazioni cittadine e di categoria, Comuni e Unioni Montane, propone dunque una raccolta fondi per acquistare e noleggiare ventilatori polmonari e altre apparecchiature medicali da mettere a disposizione dei pazienti ricoverati.

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 23 marzo, sono stati consegnati i primi due ventilatori durante un breve ma intenso momento di presentazione.

Consegna ventilatori polmonari Susa

La consegna dei primi due ventilatori polmonari all’ospedale di Susa

© Riproduzione riservata