Domenica 2 maggio, alle 18, è stato ricordato, con una messa solenne in Cattedrale celebrata da don Hervè Mora Anjara, il 118° anniversario della scomparsa del santo vescovo di Susa, il Beato Edoardo Giuseppe Rosaz, transitato in Cielo il 3 maggio 1903.

Alla celebrazione hanno preso parte le figlie del Beato, cioè le Suore Missionarie Francescane con Madre Nives Melis, e l’Eucarestia è stata accompagnata dalla cantoria diretta da Mariano Martina.

Si è pregato il santo segusino affinché interceda per il Papa, la Chiesa, i giovani, e quindi per le vocazioni, per la carità, e per superare questa pandemia.

Nella predica, don Hervè ha messo in relazione la parabola del Buon Pastore con quella della vite e dei tralci, restituendo l’attualità del ministero di Rosaz.

© Riproduzione riservata