La città di Adelaide è sconvolta dal dolore.

Mercoledì 13, in Francia, sulle piste di Courchevel-Meribel, una valanga ha travolto Claudio Bergero, 42 anni, maestro di sci, non lasciandogli scampo.

Claudio, segusino purosangue, lavorava come maestro di sci ed istruttore proprio in quella stazione.

Con la famiglia, la moglie Michela Molinengo, ex giocatrice di pallavolo ai massimi livelli (in serie A1 con Busto Arsizio e anche Giaveno) ed i piccoli Leonardo e Jacopo, 6 e 4 anni, si trasferiva oltre confine, esattamente a Brides-les-Bains, vicino alla nota stazione sciistica, per tutta la durata della stagione invernale, per poi ritornare a Susa.

Una vita tra Francia e Italia, all’insegna dello sport, dell’entusiasmo e del sorriso, perennemente stampato sulle sue labbra. Poi, improvvisa, la tragedia.

Il rosario avrà luogo giovedì 21, alle 20.30, in Cattedrale, mentre il funerale si svolgerà domani, venerdì 22, alle 14.30, sempre in San Giusto.

Servizio su La Valsusa del 21 gennaio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata