CHIANOCCO – Ritorna il presepio meccanico di Chianocco.

Dopo un anno di stop forzato, si torna alla tradizione di poter ammirare questo tesoro in occasione delle festività natalizie.

Sì perché il presepe di Chianocco con la sua mostra meccanizzata degli antichi mestieri è veramente qualcosa di molto prezioso.

Un presepe, realizzato negli anni presso il castello di Chianocco, dall’Associazione Amici dei Vecchi Mestieri di Chianocco è diventato una mostra permanente degli antichi mestieri di Chianocco, con al piano superiore del castello, la riproduzione fedelissima della ferrovia Fell del Moncenisio.

Nel periodo natalizio, questa meraviglia meccanica accoglie la natività e le offre centralità.

E quest’anno, dopo lo stop, il presepe di Chianocco si presenta con alcune novità impossibili da non visitare.

Su tutte le nuove realizzazioni messe in atto dai volontari che sono davvero dei grandi artisti.

Per la riapertura del presepe ci saranno infatti le riproduzioni, fatte ad hoc per l’occasione, di due gioiellini di Chianocco: la Cappella di Vindrolere e la Borgata Cresto.

Il presepe sarà visitabile il giorno di Natale, domenica 26 dicembre per Santo Stefano, ed ancora a Capodanno sabato 1° gennaio, domenica 2 gennaio, giovedì 6 gennaio per l’Epifania, con chiusura domenica 9 gennaio.

Il presepe meccanico di Chianocco, in tutti i giorni di apertura al pubblico, osserverà l’orario pomeridiano dalle 15 alle 18.

Luca Giai

© Riproduzione riservata