Appuntamenti

Un concerto di Davide Albano e Joey Tassello per l’inaugurazione della personale della pittrice Torot al B.eat di Bruino

Sabato 17 febbraio, dalle 19.00, Torot inaugura la sua personale al B.eat, in via Torino 63, a Bruino (TO). Un concerto acustico, in duo, di Black and Blue Radio sarà la colonna sonora dell’esposizione d’arte che rimarrà visitabile fino al 14 aprile, dal mercoledì alla domenica, dalle 18.00 alle 24.00. 

Davide Albano, oltre che musicista, è anche attore e doppiatore. Così capita che si destreggi fra Il Trono di Spade e il rock, fra South Park e l’armonica, tra Xavier Dolan e Johnny Cash.

Quindi, Davide, da un lato disegna paesaggi sonori evocativi di terre lontane e, dall’altro, è avvezzo allo scambio e alla collaborazione, come solo un doppiatore sa essere. L’incontro con le opere di Torot è stato fatale.

Infatti: “La prima volta che ho visto le opere di Torot qualcosa mi ha trascinato in Louisiana afferma Davide Albano – in un’America assolata e paludosa in cui santeria, voodoo e mojo disegnano atmosfere surreali e inaspettate: quell’America lì mi riporta subito al blues!

Torot è Elena Muscheri.

Diplomata a pieni voti all’Accademia Albertina di Belle Arti in conservazione e restauro delle opere pittoriche, l’identità artistica di Torot matura e diventa sempre più riconoscibile anche grazie all’utilizzo del colore: ogni campitura è stesa in modo omogeneo – afferma l’artista – non esistono sfumature ed ogni tonalità è circondata da una sottile linea nera.

Osservare le 13 opere esposte al B.eat significa esplorare l’intimo di Torot: risulta chiaro come il processo creativo che definisce forma e colore sia frutto di metabolizzazione di immagini, di stratificazione d’esperienze e di cicli d’alternanze istinto-coscienza. “Su ogni tela – dichiara Elena – si leggono pensieri pensati a lungo e poi scritti, schizzati, rivisti, rimodellati e infine dipinti, messi al mondo con forme e colori precisi”.

I soggetti delineati dai pennelli non sono gli unici elementi a cui Torot dà forma, infatti spiega: mi piace modificare il telaio, talvolta sento l’esigenza di costruirlo in base al soggetto che dipingo o al messaggio che desidero comunicare. Al B.eat – prosegue Torot – ho deciso di esporre una di queste opere con telaio personalizzato”.

Curiosità: il nome d’arte di Elena Muscheri deriva da “toro”, cui si è voluto aggiungere una “t” per liberarlo dall’accezione di genere e per rendere la specularità, la dualità e la forma palindroma che si ritrovano nelle opere.

Torot su Instagram: https://www.instagram.com/__torot__/

Black and Blue Radio è Davide Albano.

Davide vive e lavora fra Roma, Torino e Milano, ma New York è la città che gli regala lo stimolo decisivo per entrare in sala e registrare. Racconta Albano: “è un dato di fatto che, al rientro da New York, abbia realizzato sia Out of Time, il mio primo EP del 2017, sia tre dei singoli che poi sarebbero entrati in This Order, il mio ultimo album uscito ad ottobre 2023 per UMA Records/Sony Music Italy”.

Ascoltando This Order, ci si rende conto di quanto le radici della musica di Black and Blue Radio siano fortemente americane, seppur con qualche indugio britpop. Nella dimensione live, soprattutto in duo con il chitarrista e arrangiatore Joey Tassello, dominano gli accenti folk e blues.

Curiosità: perché “Black and Blue Radio”? Perché è Black come il colore preferito di Johnny Cash, la musica soul, il nero della notte e dei momenti bui prima della rinascita; perché è Blue come il blues e l’espressione di Neil Young nella famosa canzone “out of the blue and into the black”.

Balck and Blue Radio su Instagram: https://www.instagram.com/blackandblueradio/

Balck and Blue Radio su Facebook: https://www.facebook.com/blackandblueradio

Balck and Blue Radio su Spotify: https://spoti.fi/3OtjYlF

“Musica e arte, col tempo, sono diventate due elementi fortemente caratterizzanti il B.eat – dichiara Armando Maiorano, proprietario dell’hub culturale bruinese – quando si incrociano nello stesso tempo, nel medesimo spazio ed entrano in risonanza, si compie un’alchimia che dà vita a un’esperienza sinestetica irrinunciabile”.

La mostra di Torot, battezzata dal live di Black and Blue Radio, inaugura sabato 17 febbraio dalle 19.00, ma prosegue fino al 14 aprile e sarà visitabile al B.eat dal mercoledì alla domenica, dalle 18.00 alle 24.00, in via Torino 63 a Bruino (TO).   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.