L’estate 2018 è stata sicuramente una buona stagione d’alpeggio. Le piogge hanno garantito un pascolo ricco sino al momento di tornare alla stalla. Ma le piogge hanno anche portato con sé temporali ed in questo caso è stato un anno nero per gli alpeggi, con tante mucche colpite dai fulmini in Val di Susa, in Val Argentera e in Val Sangone.

Quest’anno poi la demonticazione per la famiglia di Giulio Perino è stata davvero triste. Ed è di questa storia che vogliamo parlare. La famiglia Perino, che ha la stalla in strada Chianocco a Bussoleno, come sempre è salita all’alpeggio di famiglia Alpe Druge sulla montagna di Chianocco.

E quest’estate Giulio Perino con la sua famiglia ha vissuto due momenti decisamente tristi, addirittura drammatici per chi fa questo mestiere. E non abusiamo di certo dei termini.

Sono Giulio Perino e la moglie Isabella Martoia a ricordarci questi episodi: “Dopo Ferragosto dalla mandria al pascolo mancava una manza: Fiurin. Purtroppo ciò che temevamo si era verificato. Fiurin era caduta e si era rotta una gamba. Con l’elicottero dei Vigili del Fuoco e con l’intervento del veterinario Giulio Raseri siamo riusciti a riportarla all’alpeggio, ma non ce l’ha fatta”. Ma questo è solo l’inizio.

Articolo completo su La Valsusa del Primo novembre.

Luca Giai

© Riproduzione riservata