Chiesa gremita sabato 28 aprile per il concerto di San Giors proposto per la festa patronale dalla Società Filarmonica “Concordia”. Per il concerto di San Giors, presentato come sempre da Cristina Re, il maestro Giorgio Burlina ha voluto dare spazio ai giovani della banda. Ecco allora le parti da solista eseguite da Marco Rosani al clarinetto, Lorenza Re alla tromba, Rebecca Borgis al flauto, Matteo Tomassone all’eufonium, Emiliano Crestani, Tiziano Solara e Davide Pognant Gros alle percussioni. E poi la bacchetta di direzione passata a Federico Biglietti. Un concerto che ha visto protagonista il presidente Massimo Borgis al flicorno con una splendida esecuzione di “My dream”. Articolo completo su La Valsusa del 3 maggio.

Luca Giai

© Riproduzione riservata