Cultura

Una foto, un pensiero di Luca Giunti- Il colibrì degli insetti

La sfinge del galio (Macroglossum stellatarum) srotola la spirotromba per succhiare il nettare senza posarsi sui fiori, sfruttando pettorali formidabili che battono le ali 80 volte ogni secondo.

L’iper-frequenza costringe il fotografo a tempi inferiori a 1/3000 per fermare la falena in volo e ad acrobazie virtuosistiche per mantenere la messa a fuoco precisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.