sauze cesana - miss charlotte 2022 - cerimonia
Alta Valle

Una giornata in memoria dei caduti del “Miss Charlotte”

Sauze di Cesana, domenica 11 settembre

Una giornata toccante, per i ricordi ed i significati che vuole trasmettere, questo il senso della cerimonia di domenica 11 settembre 2022, che si è tenuta in valle Argentera, ai piedi del Gran Mioul. Qui il 10 settembre 1944 si schiantò l’aereo americano “Miss Charlotte”, ed è la prima ragione dell’evento, ma anche gli attentati dell’11 settembre 2001 sono stati rievocati in questa occasione.

Questa giornata si ripete dal 2014, allora fu l’occasione dei 70 anni dalla tragica missione, ed ancora oggi il ricordo dei nove avieri del B17 “Miss Charlotte” viene mantenuto vivo. Ricordiamo che l’aereo era partito da Algeri, in missione per scaricare aiuti per i partigiani della valle Pesio, ma per le avverse condizioni meteo e finì in valle Argentera dove si scontrò sui fianchi del Gran Mioul, oltre i tremila metri di quota.

Domenica scorsa erano presenti molte autorità, dal Sindaco di Sauze di Cesana ai rappresentanti del Consiglio Regionale del Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, dell’Esercito, con gli Alpini del 3° Reggimento, dei Carabinieri con il Comandante della Compagnia di Susa, della Guardia di Finanza, dell’Aèro Re L.I.C. (l’associazione i cui membri ritrovarono il relitto) e senza dimenticare l’attaché militare dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America.

Il filo conduttore dei discorsi degli intervenuti è stato il ricordo del sacrificio di tutte le persone che hanno lottato per la libertà, a partire dall’evento del “Miss Charlotte” in poi.
La cerimonia, ci racconta Alessandro Battaglino che organizza questo evento fin dal 2014, è iniziata con gli onori ai caduti e gli alza-bandiera italiano e americano, seguita proprio dagli interventi, tra cui anche quello di Christian Vigne, dell’Aèro Re L.I.C., l’associazione che ha anche mappato tantissimi resti di aerei caduti in tutta Europa. Fu proprio lui nel 1992 a guidare le ricerche che portarono al ritrovamento dal relitto, e nel suo breve discorso ha voluto ricordare il fatto che sono moltissimi gli aerei americani e inglesi caduti nel ’44 e sulle Alpi, ma nessuno li ricorda come si fa qui a Sauze di Cesana, e questo è molto toccante. Infine l’intervento di Scott Cline, attaché militare dell’Ambasciata americana, che ha ricordato anche i caduti dell’11 settembre 2001, con riferimento ad un suo collega che era imbarcato proprio sull’aereo che si schiantò sul Pentagono.

drone per SASP
La donazione del drone al SASP in ricordo di Margherita Beria

Battaglino evidenzia ancora un altro momento toccante, quando è stato donato un drone al Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, in ricordo di Margherita Beria, ritirato dal presidente regionale Luca Giaj Arcota.
Il drone, ha raccontato la mamma di Margherita, che ne ha ricordato la figura, è stato acquistato con il contributo raccolto alla fiaccolata dell’ultimo dell’anno, quando parteciparono ben 500 persone.

A seguire la Santa Messa con il gesuita padre Teresio Gianuzzi insieme a don Diego Maritano, di Val della Torre, cappellano dei Carabinieri. Anche qui un momento molto toccante in cui sono stati ricordati i nove Avieri, Margherita e anche Carlotta, la ragazza morta a Briançon questa estate per la caduta di una serranda.

Dopo il pranzo alpino, preparato dall’Ana di Pianezza, in una ventina, insieme al colonnello Cline con la moglie, -racconta Battaglino – siamo saliti al cippo, c’era anche Christian Vigne, che ha ricordato alcuni episodi di quando ha portato su la sorella di Kolln, il radiofonista, e raccontato quello che è stato il momento del ritrovamento”.
Una cerimonia molto sentita quella di quest’anno, sono anche venuti su per la prima volta Umberto e Carlo Muller, da Genova, che sono stati quelli che fin dagli anni ‘80 mi avevano raccontato di questo aereo, senza sapere ancora che aereo fosse. E’ anche grazie a loro che nel 2014 abbiamo fatto la prima cerimonia”, ha concluso Battaglino.

.

Il servizio sulla storia completa del “Miss Charlotte”


Vito Aloisio

Per chi volesse vedere il film dedicato al “Miss Charlotte” cliccare qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.