È stata una giornata molto impegnativa, quella di ieri, domenica 24 maggio, per i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese.

Al Colle della Ramiere, nel territorio di Sauze di Cesana, uno scialpinista è caduto procurandosi una sospetta frattura del femore, intorno a quota 2850 metri. L’allarme è stato lanciato alle 8.45.

L’eliambulanza del 118 ha provveduto al recupero dell’infortunato. Durante il volo di rientro il tecnico del Soccorso alpino a bordo ha però notato alcuni reperti abbandonati alla base di una valanga non recente. È stato quindi recuperato un casco con una telecamera che è stato consegnata consegnato ai Carabinieri.

Con l’elicottero dei Vigili del Fuoco è stata portata in loco una squadra mista Soccorso Alpino civile e Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. È stata bonificata la valanga con Artva e sondaggio senza alcun ritrovamento. Alle ore 14.30 le squadre sono rientrate a valle.

Nel corso della giornata sono state recuperate anche due persone con sospette fratture alle gambe nel Vallone del Rio Toglie, nel comune di Viù e presso il Santuario della Vaccherezza, nel comune di Condove. In entrambi i casi è intervenuta l’eliambulanza del 118.

Intorno alle 13, la Centrale operativa è stata chiamata per soccorrere un minore con sospetta morsicatura da parte di una vipera lungo il sentiero della ferrovia Decauville al lago di Malciaussia, a Usseglio. Il ragazzo è stato portato in ospedale con l’eliambulanza del 118.

Immagine di repertorio.

 

© Riproduzione riservata