È partita da pochi giorni l’iniziativa “AviglianaLovesArcheo”, un progetto pluriennale di “public archaecology” proposto dall’Associazione Archeologica Aviglianese A3 e dalla Sovrintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Torino.

Il programma è stato finanziato dal Comune di Avigliana, dall’Istituto Galilei e in parte da A3.

“Abbiamo avviato un progetto di archeologia pubblica – dice Davide Gazzola, presidente di A3 – perché come volontari siamo fermamente convinti che la migliore cosa che possiamo fare per il nostro stupendo territorio è quello di trasmettere la nostra passione ai cittadini, coinvolgendoli non solo come spettatori delle nostre attività, ma anche come protagonisti diretti, sensibilizzandoli nella prassi di tutela, di miglioramento della conoscenza e valorizzazione del patrimonio archeologico locale”.

Articolo completo su La Valsusa del 30 maggio.

Eugenia Maritano

© Riproduzione riservata