Francesco Bracotti, scienziato condovese, a soli 26 anni può vantare un curriculum fenomenale; dall’adolescenza come pilota automobilistico alla laurea in farmacia fino al master in Management per la Sanità alla Bocconi, il recente inserimento nella classifica Forbes e i riconoscimenti di “the future makers” e “Vivisalute Award”.

Francesco Bracotti lavora per la società farmaceutica internazionale “Glaxo Smith Kline” dove si occupa del lancio commerciale in Italia degli anticorpi monoclonali per la cura del Covid-19.

È stato proprio lui a scoprire un nuovo sistema proteico di nanoparticelle (NanoMuG) capace di incorporare i farmaci e di portarli direttamente dove occorre.

Articolo completo su La Valsusa del 25 novembre.

                                                                                                                                                                            Eloisa Giannese

© Riproduzione riservata