MATTIE. Un dolce pensiero rivolto ai più piccoli, per riportarli anche solo per un istante a quella normalità che sembra ormai un lontano ricordo. Quando la consigliera Giulia Zanolini le ha suggerito di donare un uovo di Pasqua a tutti i bambini del paese, il sindaco di Mattie Marina Pittau non ci ha pensato due volte a tradurre in realtà la bellissima proposta. E così ha provveduto ad acquistare personalmente 74 uova di cioccolato. A proprie spese, per non gravare in alcun modo sul bilancio comunale.

“Insieme all’assessore Paolo Lucino mi sono occupata di distribuire le uova ad ogni bimbo di età compresa tra gli 0 e i 13 anni, adottando tutte le precauzioni del caso – spiega il sindaco Pittau – è stato davvero emozionante, le famiglie non si aspettavano di vederci ed i bambini erano euforici”.

Oltre alla golosa sorpresa, il sindaco ha recapitato ai suoi piccoli concittadini anche una lettera, con intestazione ufficiale.

Intanto ai comuni di Mattie e Venaus, nei giorni scorsi, sono state consegnate in dono da un un imprenditore cinese 400 e 600 mascherine protettive.

“Voi avete aiutato me quando ero in difficoltà ed è giusto che io faccia lo stesso” ha affermato prima di consegnare il prezioso regalo. Un gesto inaspettato, di cui l’uomo si è reso protagonista per sdebitarsi del sostegno ricevuto in passato dai primi cittadini dei due paesi.

“Qualche anno fa l’ex sindaco di Venaus Nilo Durbiano si era affidato a lui per eseguire molti lavori in Comune – spiega Marina Pittau, primo cittadino di Mattie – tra i due era nato un sincero rapporto di amicizia, tanto che su consiglio del collega anch’io l’avevo chiamato per qualche intervento urgente. Da allora molte cose sono cambiate e non pensavamo certo che l’imprenditore cinese si ricordasse di noi”

(Federica Allasia)

© Riproduzione riservata