Una giornata dedicata alla preistoria, con la p maiuscola: domenica 22 settembre si è tenuta la decima giornata del patrimonio archeologico in Valle di Susa, a cui ha aderito, oltre ad altri siti, anche il Museo Laboratorio della Preistoria di Vaie.

Promossa dal piano di valorizzazione territoriale integrata “Valle di Susa. Tesori d’Arte e Cultura Alpina”, la giornata, curata dall’associazione Basta Poco, ha visto purtroppo pochi visitatori, anche se quelli intervenuti, hanno detto dal Museo, “sono apparsi interessati”.

Il tema di domenica è stato “la strada” e quanto le vie di comunicazione del territorio abbiano significato incontro tra popoli e culture. Le due guide Carla Giaccone e Monica Castello hanno organizzato le visite al museo e al percorso archeologico, come anche al laboratorio per bambini incentrato sulla creazione e analisi di vasi del tempo.

Nel pomeriggio, invece, si è tenuto l’incontro con la nuova direttrice scientifica del Museo – nominata la scorsa primavera – Stefania Padovan, archeologa specializzata in preistoria e studiosa dell’area alpina occidentale.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 26 settembre

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata