Quella dell’11 luglio è stata una domenica insolita (e di paura) per i vaiesi: nel pomeriggio, infatti, è andato in fiamme un trattore in via Martiri della Libertà, appena prima dell’incrocio con via Braide. Erano da poco passate le 17, quando l’agricoltore alla guida del trattore, che si stava spostando tra le campagne di Vaie per raccogliere il fieno, ha visto uscire del fumo dal cruscotto del veicolo.

Subito ha accostato a lato della strada, qualche decina di metri dopo la fine della zona dei negozi di via Martiri, dove è presente una pensilina della stazione dei pullman e in cui, in quel momento, era parcheggiata qualche macchina. È stato lo stesso proprietario del trattore a dare l’allarme: sono arrivati in poco tempo tre mezzi dei Vigili del Fuoco, due della squadra del distaccamento dei volontari di Borgone- Sant’Antonino, e immediatamente un’autobotte dei permanenti di Susa. Alcune decine di persone, compreso il sindaco Enzo Merini, sono accorse sul luogo e molti in paese hanno visto una colonna di fumo prima bianca, poi nera, sollevarsi in aria, ed è stata sentita qualche esplosione, provocata dalle gomme del mezzo che sono scoppiate durante l’incendio.

Servizio su La Valsusa del 15 luglio.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata