Non è stato facile per gli Aib di Vaie apprendere della scomparsa, domenica 4 aprile, nel giorno di Pasqua, del loro volontario Vincenzo Custureri, di anni 61, da tutti conosciuto con il nome Enzo. Non è stato facile perché mancherà al gruppo degli Antincendi Boschivi, in cui prestava servizio dal ’94, ma mancherà a tutta la comunità vaiese, per il supporto e il tempo che spendeva per gli altri.

Artigiano edile, Enzo soffriva di diabete ed era attualmente ricoverato al San Luigi di Orbassano dopo essersi sottoposto ad un’operazione importante: durante il periodo di degenza ha però contratto il Covid-19.

Era una persona di buon cuore – racconta Claudio Cordola, presidente della squadra Aib di Vaie – con un’incredibile forza e con una grande volontà di fare. Nonostante la sua vita travagliata, possedeva un’allegria e vedeva sempre il lato positivo delle cose”.

Custureri, classe 1959, originario di Locri, in Calabria, era artigiano edile, padre di due figli, Luca e Alessandro. Ha abitato a Vaie dall’inizio degli anni ’90, quando si era sposato con Ornella Borella, poi tragicamente scomparsa in un incidente stradale, a Sant’Ambrogio, nel marzo 2001, in cui morirono anche tre giovani alla guida di una seconda auto.

Custureri viene ricordato dall’amministrazione comunale di Vaie, con cui aveva collaborato come operaio.

Stasera, martedì 7 aprile, verrà recitato il rosario, alle 20, nella chiesa parrocchiale di Vaie, mentre il funerale, sarà domani, mercoledì 7 aprile, alle 15, sempre nella chiesa di Vaie.

Articolo su La Valsusa dell’8 aprile.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata