La natura e la salvaguardia del territorio, la riscoperta della storia e dell’arte: tutto ciò per un migliore presente e soprattutto futuro. Ma non solo, perché l’inclusione sociale e il coinvolgimento dei diversamente abili sono i punti di forza del progetto “Vivo Meglio” del Museo Laboratorio della Preistoria, organizzato dal Comune di Vaie in collaborazione con vari enti e associazioni.

Con una delibera del 23 gennaio è stato approvato dalla giunta comunale il nuovo progetto del 2019, che prosegue nel solco degli anni scorsi e giunge così alla quinta edizione. “Il Passato a Portata di Mano: esperienze di collaborazione alla gestione del patrimonio e laboratori” – nome specifico del progetto di quest’anno – andrà così a rinnovare l’offerta del museo col fine di rispondere ai bisogni delle persone svantaggiate, coinvolgendole direttamente, puntando alla conoscenza e alla crescita del territorio.

Articolo completo su La Valsusa del 14 febbraio.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata