Da giovedì 10 dicembre e per un paio di giorni, in Strada Antica di Francia, sono stati effettuati alcuni sondaggi in vista dei lavori per la creazione del canale scaricatore.

Durante gli scavi sono emersi reperti murari che si presume appartengano ad un’antica cappella le cui prime fonti risalgono alla cartografia della seconda metà del 1700. Dovrebbe avere avuto diversi nomi: Santa Lucia, Madonna delle Grazie e Santa Agnese.

Altri materiali sono nel libro “San Bernardo a Lajetto: chiese, cappelle e oratori frescati nella Valle di Susa tardogotica”, in cui si menziona una visita alla cappella, nel 1744, del vicario abbaziale Gabriele Ignazio Bogino; poi nel volume l’“Atlante Toponomastico del Piemonte Montano – Vaie”; infine, in una conferenza, a cura di Luca Patria, del 14 aprile 1984, svoltasi a Chiusa di San Michele.

Servizio su La Valsusa del 24 dicembre.

Andrea Diatribe

© Riproduzione riservata