Davanti ai figli minorenni ha minacciato di colpire la moglie con un grosso coltello da cucina, ma solo il pronto intervento di uno di loro, che ha chiamato immediatamente i Carabinieri,  è riuscito a evitare il peggio.

È successo nei giorni scorsi in Val di Susa, a Bruzolo.

I Carabinieri della Compagnia di Susa sono intervenuti nell’abitazione della famiglia perché l’uomo, un cittadino di origini romene di 40 anni, al culmine di un litigio per futili motivi, si è armato di un coltello e si è scagliato contro la moglie. I due figli hanno bloccato il padre  e uno di loro è finito all’ospedale con 10 giorni di prognosi per le ferite riportate al collo e sul resto del corpo.

Anche davanti ai Carabinieri l’uomo ha continuato a urlare e a inveire contro i familiari, minacciandoli anche alla presenza dei militari. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

I militari ricordano che che, oltre a chiamare il 112, le donne vittime di violenza possono contattare il numero dedicato 1522.

© Riproduzione riservata