Dopo quasi un anno dalla sua apertura, il canile consortile “Cento Code” di S.Antonino, è in piena attività. L’inaugurazione del 16 luglio 2017 ha dato il via ad un nuovo approccio nel campo della cura degli animali, che non sono solo trattati con tutte le cure necessarie, ma sono anche affidati alle nuove famiglie solo dopo un’accurata selezione e valutazione. Il metodo di affido, così innovativo e attento, non è però il solo fiore all’occhiello del “Cento Code” che, da subito, ha introdotto la possibilità per le scolaresche di fare visite guidate all’interno del canile.

Un’opportunità colta al volo dalla scuola primaria Nino Costa di Sant’Ambrogio  che, martedì 8 maggio, nell’ambito di un progetto europeo intitolato PON, ha portato una ventina di bambini in gita al “Cento Code” di S.Antonino. I piccoli visitatori (alunni di seconda, terza e quarta elementare), hanno seguito una breve presentazione della struttura e poi sono stati accompagnati dalle responsabili ENPA a visitare la zona del canile e del rifugio. Articolo completo su La Valsusa del 10 maggio.

Benedetta Gini

© Riproduzione riservata