La comunicazione del XXI secolo viaggia sui social: chi meglio dei “Millennials” può parlarcene? Se utilizzati con poca attenzione, però, i social possono rivelare più di un lato oscuro. Ce lo raccontano Andrea Bellucci, Alessia Giolito, Riccardo Votta, Lucrezia Bonaudo, Leila Rizzo e l’anonimo amministratore di “val süsa tropp’ t u m b l r“, la pagina facebook che fa ironia su alcuni modi di fare tipicamente valsusini (e piemontesi in generale).

Andrea, Lucrezia e Alessia sono anche i creatori del nuovo logo di Valsusa Giovani (in edicola, a pagina 4 del settimanale La Valsusa, in edicola dal 19 aprile), all’interno del quale sono raffigurati “Valentina Valsusina” e “Barba Bertu“. Gli autori hanno voluto rappresentare lo spirito della pagina, ovvero il dialogo tra la tradizione dello storico giornale e i ragazzi di oggi.

Alessia Taglianetti

Logo Valsusa Giovani

Il logo di Valsusa Giovani

© Riproduzione riservata