Flavio Forla

Svolta clamorosa nelle indagini sulla morte di Giacomo Forla, 36 anni, avvenuta nel pomeriggio di lunedì 14 a Sant’Antonino di Susa. Secondo l’autopsia effettuata dal medico legale il decesso non è imputabile ad alcun atto violento.  L’esito dell’autopsia è già stato comunicato al magistrato in via informale. Un fatto nuovo,  destinato a far cadere l’accusa di omicidio nei confronti del padre adottivo, Flavio Forla, medico di base e dentista in pensione, già vice sindaco di S.Antonino. Il litigio c’è stato, probabilmente anche la collutazione tra padre e figlio ma la morte potrebbe essere avvenuta in seguito a un improvviso malore e non allo strangolamento con i cavi di un computer come in un primo tempo era stato ricostruito dagli inquirenti.

Giacomo Forla

Nelle ore successive al fatto, peraltro, era stato lo stesso medico Flavio Forla a dire al magistrato di essere stato aggredito dal figlio e di essersi difeso.

Il medico legale ha 60 giorni di tempo per presentare la relazione ma il difensore e le persone vicine al medico santantoninese confidano che questo si verifichi ancor prima. Forla potrebbe tornare a casa, agli arresti domiciliari, entro qualche giorno.

© Riproduzione riservata