La Festa del Marrone di San Giorio taglia il traguardo dei 30 anni e sarà la prima edizione senza Renzo Durandetto (scomparso alcuni mesi fa), colui che la volle nell’ottobre 1989. Fu, quella, un edizione di prova che funzionò. L’anno successivo piazza Micellone accolse la Festa e ancora oggi il quartier generale dei festeggiamenti è lì.

Si parte domani, venerdì 25 ottobre, alle 14 nella Scuola di Musica, con la consegna e la pesatura dei 50 Marroni in lizza per il “Miglior Produttore” e con l’allestimento delle composizioni che partecipano alla gara per la “Valorizzazione del Marrone”.

Ampio servizio su La Valsusa del 24 ottobre.

© Riproduzione riservata