Vasto intervento nei giorni scorsi della Guardia di Finanza di Torino in Val di Susa. I Finanzieri della Compagnia di Susa unitamente alle Unità Cinofile del Gruppo Torino, hanno intensificato i controlli su tutto il territorio di Susa e dei comuni limitrofi, con particolare attenzione alle principali arterie stradali e agli scali ferroviari. Nel corso dell’intervento sono state identificate un centinaio di persone e sequestrate dosi di hashish e marijuana. Alla stazione ferroviaria di Susa, una persona, segnalata da Easy, uno dei cani antidroga della Squadra Cinofila delle Fiamme Gialle torinesi, è stata fermata non appena scesa da un convoglio proveniente da Torino. Il giovane aveva occultato alcune dosi di sostanze stupefacenti all’interno di uno zaino; l’odore della droga ha attirato le attenzione di Easy, da lì il rinvenimento da parte dei Finanzieri. È andata decisamente peggio ad un cittadino di origine rumene, R.S. le sue iniziali. L’uomo, alla guida di un’auto di grossa cilindrata, alla vista di una pattuglia delle Fiamme Gialle ha invertito bruscamente la marcia tendando di dileguarsi. Subito chiaro il motivo del suo comportamento; nei suoi confronti infatti pendeva un ordine di carcerazione emesso della Procura della Repubblica. R.S. trentenne, già noto alle forze dell’ordine per furto e ricettazione, è stato arrestato e rinchiuso presso il carcere Lorusso Cutugno di Torino.  L’attività delle Fiamme Gialle torinesi si inserisce nella costante azione del controllo del territorio, tesa a prevenire e reprimere violazioni finanziarie ed episodi di microcriminalità per tenere sempre alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.

© Riproduzione riservata